FANTACALCIO CON PREMI IN DENARO

Benvenuto su
www.fantaziparo.com
Il Forum dedicato agli appassionati di Fantacalcio!
Se giochi al fantacalcio da anni e vuoi dimostrare la tua bravura a tutti, iscriviti al forum e sfida gli altri 1000 membri che si sono iscritti prima di te! Con la registrazione al forum troverai tanto materiale utile per seguire al meglio la tua squadra, partecipare alle discussioni all'interno del forum e... se sarai veloce potrai
ISCRIVERTI al FANTACALCIO CON PREMI IN DENARO.
Cosa aspetti? Registrati subito e ricordati di confermare la registrazione al forum cliccando sul link che riceverai tramite email!
Buona Navigazione...

Champions League, il Barcellona batte 3-1 la Juventus. Catalani campioni d'Europa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Champions League, il Barcellona batte 3-1 la Juventus. Catalani campioni d'Europa

Messaggio  Presidente il Dom Giu 07, 2015 12:31 am


Il sogno della Juventus non si è avverato: all'Olympiastadion di Berlino ha vinto e gioito ancora una volta il Barcellona, vittorioso 3-1 alla fine di una partita avvincente e combattuta, aperta fino agli ultimi secondi del 6' minuto di recupero con il terzo gol dei blaugrana firmato da Neymar. Barca in festa, di nuovo regina d'Europa 4 anni dopo, ma onore alla Juventus che ce l'ha messa tutta, senza mai nessun tipo di complesso, limitando le prodezze di Messi al minimo, a anche quando la partenza sprint dei catalani sembrava prefigurare una debacle vera e propria. E invece la squadra di Allegri avrebbe potuto perlomeno portare il Barcellona ai tempi supplementari, ma addirittura vincere. Il pianto sconsolato di Pirlo a fine partita, il buffetto di distribuito a mo' di incoraggiamento - e di ringraziamento per l'annata straordinaria - da Allegri a tutti i suoi giocatori sono immagini che raccontano quanto i bianconeri, alla partenza della Coppa neppure considerati outsider, abbiano creduto in un successo che non era più un miracolo, anche se il Barcellona a tratti ha incantato e mostrato una superiorità che è ancora netta, quantomeno sul piano tecnico.
Abbiamo giocato una grande finale, al termine di una stagione straordinaria: alla mia Juve non ho nulla da rimproverare'': è l'analisi di Massimiliano Allegri, dopo la finale Champions persa col Barcellona. ''Dopo il nostro pari, nel nostro momento migliore abbiamo preso un gol da polli, su una ripartenza'', ha però anche aggiunto, a Sky. ''E' stata una finale ben giocata, soprattutto dalla Juve. Abbiamo avuto diverse occasioni - ha aggiunto Allegri - il primo tiro e' stato di Vidal. Una finale e' fatta di episodi, l'avevo detto, e questa sera non sono stati a nostro favore''. Allegri ha citato il presunto fallo di Dani Alves su Pogba, subito prima del secondo vantaggio del Barcellona. ''Penso anche all'occasione di Pereyra, al colpo di testa di Pogba alto: poi su una ripartenza abbiamo preso il secondo gol''. ''Ora - ha concluso il tecnico juventino - Dovremo consolidare la nostra posizione: se continueremo su questa strada in Europa, rafforzeremo anche la nostra posizione in Italia'' 
"Oggi più che mai fieri dei nostri colori. Fieri di voi". La Juventus applaude, su Twitter, la squadra nonostante la sconfitta di questa sera contro il Barcellona. "Siete il nostro orgoglio, ragazzi. Lo sarete sempre", afferma sul social il club bianconero, che ringrazia mister Allegri: "Ci hai regalato un sogno".
''La Juve ci ha messo in difficoltà, ma questo lo sapevamo perche' e' un avversario tosto: pero' alla fine la nostra vittoria e' giusta''. Lo ha detto Luis Enrique, a Sky, festeggiando sul campo la conquista della Champions. ''Mi spiace per Buffon e Pirlo, due campioni'', ha aggiunto il tecnico catalano, che ha dribblato le domande sul possibile addio al Barcellona. ''Ora mi godo la notte, al futuro penseremo'', ha detto. Poi un saluto ''a un mio amico romanista, a tutti i romanisti che stasera saranno felici, alla societa'', di cui Luis Enrique e' stato allenatore per una stagione. 
Buffon, ci avevo quasi creduto  - "Cerco di gestire con equilibrio i grandi momenti di gioia e quelli di delusione. Oggi è il momento della delusione, ma prima ce ne sono stati tanti di gioia che abbiamo condiviso con il nostro popolo. Stasera c'è stato un momento in cui ci avevo quasi creduto". Così Gigi Buffon a Sky subito dopo la fine di Juve-Barcellona. Gigi Buffon ha ribadito il concetto ("ci avevo quasi creduto") anche dai microfoni di Mediaset Premium: "ad un certo punto ci credevamo, potevamo fare l'impresa, ma non ci siamo riusciti - ha detto il portiere della Juve -. La sconfitta non è demerito nostro, ma i valori alla fine emergono durante novanta minuti. Come squadra ed anche come singoli abbiamo dimostrato di starci dentro, di fare partita". "Le finali perse? Nelle finali anche chi è favorito ha il 51%, sono sempre difficili", ha concluso il numero 1. "Abbiamo avuto la possibilità di vincere, ma non lo abbiamo fatto. Non credo che tornerà un'occasione del genere, ma ora bisognerà lavorare e il prossimo anno dovremo tornare a lottare". Così Alvaro Morata a Sky dopo la fine di Juventus-Barcellona. "I dirigenti stanno lavorando per costruire una squadra ancora più forte, siamo orgogliosi di indossare questa maglia", ha aggiunto lo spagnolo, che poi ha cominciato a piangere dopo la premiazione. "Il sogno era arrivare e qui e viverlo. L'abbiamo fatto, ma non siamo riusciti a coronarlo. La squadra ha disputato davvero una grande stagione, oggi siamo riusciti a reagire dopo lo svantaggio, ma poi è arrivato il loro gol nel nostro momento migliore. Usciamo a testa alta e siamo orgogliosi di quanto fatto". Così' Marchisio, a Sky, dopo la fine della finale di Champions Juventus-Barcellona. "Loro sulle fasce subito ci hanno messo in difficoltà. Conosciamo il gioco del Barcellona e non si può pressare per 90 minuti contro di loro - dice ancora il centrocampista -. Nella ripresa oltre al pareggio siamo riusciti a creare qualcosa di più. E' stata una stagione fantastica, da domani penseremo alla Nazionale. Almeno per stasera, però, è giusto continuare a goderci queste emozioni. Anche se non è arrivata la vittoria è stata comunque una grande serata". Ma per questo 1-3 c'è un po' di rammarico? "Soprattutto nel secondo tempo - risponde Marchisio -. Un po' di timore è normale, ma quando siamo riusciti a inquadrarli meglio abbiamo dimostrato il nostro valore. Non siamo riusciti a trovare il gol del sorpasso. Si poteva fare di più, ma siamo contenti. Allegri ha sempre creduto nel nostro cammino europeo. Siamo partiti pian piano e siamo arrivati fino alla finale. La nostra storia, però, dice che per noi è difficile vincere questa Coppa". "Sono contento di aver giocato questa finale con due maestri come Xavi e Pirlo - conclude Marchisio - ma, a dire la verità, avrei voluto essere qui a parlare nella nostra vittoria".
avatar
Presidente
Admin
Admin

Messaggi : 7888
Data d'iscrizione : 03.06.10
Età : 32
Località : Ponte Nossa (BG)


http://www.fantaziparo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum